Home
Condizioni generali
Corsi
Comportamento
Articoli
Links
Contatto

Fido vive in famiglia - parte 2


Nella prima parte dell'articolo (Fido vive in famiglia - parte 1), sono stati evidenziati alcuni elementi fondamentali di cui un cane ha bisogno per vivere in modo armonioso e gioioso in famiglia, quali: una persona di riferimento, coerenza e prevedibilità, comunicazione, esercizio fisico, interazioni sociali, stimolazione mentale, momenti di tranquillità, cibo e acqua, riparo dalle temperature estreme, cura della salute, ….

Tutto ciò comprende parecchio impegno, pazienza, coerenza, conoscenze da parte nostra.


In questa seconda parte dell'articolo, mettiamo in luce i fattori di cui necessita una famiglia per vivere in modo armonioso e gioioso con il proprio cane.
Anche in questo caso, risulta che il nostro coinvolgimento ha un peso non indifferente.


Fondamentale è la collaborazione, che fornisce la base per una convivenza armoniosa. Avere la collaborazione del cane vuol dire renderlo attento alle nostre indicazioni e convincerlo che vale la pena di fare ciò che gli chiediamo.
Non si tratta di esigere obbedienza assoluta da Fido, ma di convincerlo a cooperare, attraverso una corretta gestione delle risorse (principalmente cibo e contatto sociale).


Oltre alla collaborazione tra famiglia e cane, al fine di garantire al nostro amico un inserimento equilibrato nella nostra società, è molto importante fornirgli un' educazione adeguata.
È compito nostro insegnargli come comportarsi al guinzaglio, a rispondere al richiamo, a non saltare addosso alle persone, a giocare in modo equilibrato, a viaggiare in auto, a lasciarsi toccare ovunque, ad aspettare, a non mangiare nulla da terra, ecc., poiché lui non ne ha alcuna idea.

Per quanto riguarda i cuccioli, è fondamentale farli crescere nell'ambiente in cui ci si aspetta che vivano da adulti.
Infatti, tutto quello che un cucciolo non impara a conoscere entro i primi mesi della sua vita, porta a reazioni di paura o ad altri probabili problemi di comportamento.

Al di là delle considerazioni pratiche riguardanti l'educazione, insegnare al cane comportamenti nuovi migliora la relazione tra noi e lui (a patto che il metodo utilizzato sia esente da qualsiasi elemento di coercizione).
È un momento di attenzioni e riconoscimento reciproci, essenziali per costruire e mantenere un rapporto equilibrato.


Il detto prevenire è meglio che curare offre lo spunto per introdurre il terzo fattore che una famiglia dovrebbe tenere in considerazione: la prevenzione dei problemi.
Prevenire i problemi significa lavorare a priori per evitare di incappare in situazioni pericolose o anche soltanto fastidiose.

Vi sono alcuni elementi che devono fungere da campanello d'allarme.

Per esempio: quando il cane usa la bocca per giocare o interagire con la famiglia; quando famiglia e cane giocano in modo fisico e duro, soprattutto il cane nei confronti delle persone; quando il cane si mette tra due membri della famiglia mentre si abbracciano; quando il cane ringhia; quando il cane tenta di evitare le persone o sembra averne paura, quando il cane sembra difendere oggetti (ciotola, ossi, giocattoli, ...); quando il cane sembra perdere il controllo o è disobbediente nel momento in cui ci sono bambini che corrono o giocano.

Se i comportamenti elencati si riferiscono a bambini invece che a persone adulte, la situazione deve essere affrontata con assoluta serietà.


Tutti sappiamo che il cane ideale è difficile da trovare, ma vale la pena di prestare attenzione ad alcune caratteristiche, soprattutto per le famiglie con bambini.

Il buon cane di famiglia dovrebbe essere amichevole sia con gli adulti sia con i bambini; giocherellone, ma non facilmente eccitabile; con una buona inibizione del morso, accompagnata da bassi livelli di aggressività e da un'alta soglia di sopportazione.
Inoltre, dovrebbe andare d'accordo con altri animali e avere acquisito la capacità di rilassarsi.

Non sottovalutiamo mai l'aggressività. Un cane aggressivo non è una bestia ringhiosa e degenerata.
A volte, il cane più pericoloso appare perfettamente amichevole.


Vivere con il nostro amico a quattro zampe in modo armonioso e gioioso è possibile, basta investire una buona dose di impegno, pazienza, coerenza, conoscenze, rispetto!
La responsabilità è soltanto nostra.


Per saperne di più su Fido e il suo mondo …

… arrivederci al prossimo appuntamento!


Alessandra Bourquin
Copyright (C) 2004-2019 Alessandra Bourquin - All rights reserved