Home
Condizioni generali
Corsi
Comportamento
Articoli
Links
Contatto

A Fido manca la parola?


Vi siete mai chiesti perché il vostro cane si comporta in un dato modo piuttosto che in un altro? Che cosa lo spinge a fare o a non fare qualcosa? Come mai a volte ubbidisce e a volte no? Perché si rotola in sostanze maleodoranti? Perché il suo posto preferito sembra essere il divano? Perché distrugge la casa se lo lasciamo solo? Perché tira il guinzaglio ogni volta che andiamo a passeggio?

I cani non sono come nei film e nei cartoni animati!

I cani vivono con noi, esseri umani, da talmente tanto tempo che crediamo di conoscerli bene. È davvero così?

Sembra di no… sembra, invece, che abbiamo delle conoscenze molto limitate e che con il nostro comportamento provochiamo molti danni.

La convivenza ideale con il nostro amico a quattro zampe è quella in cui entrambe le specie, Homo sapiens sapiens e Canis lupus familiaris, vivono in armonia rispettandosi reciprocamente.
Per raggiungere tale scopo non soltanto dobbiamo riuscire a comunicare con Fido, ma dobbiamo anche riuscire a capire quello che Fido ci comunica. Dobbiamo conoscere le sue esigenze e dobbiamo comunicargli le nostre.

Imparare a capire come il nostro cane si comporta e comunica e mettere in pratica queste conoscenze nella vita di tutti i giorni è la più grande prova d'amore che possiamo dargli.

Il compito non è facile. Per fortuna abbiamo a disposizione diversi strumenti quali libri, riviste, pagine web, conferenze, corsi, ecc. per poter ampliare il nostro bagaglio di nozioni a carattere etologico.

Ma ecco spuntare una parola forse poco conosciuta: etologia.

L'etologia è un ramo della biologia ed in particolare è la scienza che studia il comportamento animale. Per comportamento si intende tutto ciò che un animale fa, che può essere osservato.

Konrad Lorenz (1903 - 1989), Niko Tinbergen (1907 - 1988) e Karl von Frisch (1886 - 1983) sono conosciuti come i padri fondatori dell'etologia moderna. Il loro lavoro ha dato una svolta decisiva alla visione sul comportamento animale. Nel 1973 hanno ricevuto il premio Nobel.

L'etologia ci spiega il comportamento degli animali nel loro ambiente naturale. Quale è l'ambiente naturale del cane? La risposta è ancora controversa.

Spesso, quando si parla di etologia del cane si fa riferimento all'etologia del lupo. Il lupo, infatti, è un antenato del cane. A parte le caratteristiche che, tramite la selezione, l'uomo ha accentuato o attenuato, il cane conserva il repertorio di comportamenti del lupo.

Capire l'etologia del lupo significa quindi dare spiegazioni a diversi comportamenti canini.

Scopriamo insieme usi e costumi dell'affascinante mondo del migliore amico dell'uomo…

… arrivederci al prossimo appuntamento.


Alessandra Bourquin



COMMENTO:
Questo articolo l'ho scritto prima di conoscere l'etologo americano Raymond Coppinger.

Nel suo straordinario libro (Coppinger, R. and Coppinger, L. 2001. Dogs: A Startling New Understanding of Canine Origin, Behavior & Evolution. Scribner: New York, NY.) Coppinger spiega che lupo e cane sono due specie ben distinte.

È vero che il lupo è un antenato del cane, ma la specie del cane ha avuto un' evoluzione diversa da quella del lupo.
Nei cani troviamo un repertorio di comportamenti che non troviamo nei lupi e viceversa.

Oggi, quando parlo di comportamento del cane non faccio più riferimento all'etologia del lupo.
In conclusione, se dovessi riscrivere l'articolo non includerei più le due frasi "A parte le caratteristiche che, tramite la selezione, l'uomo ha accentuato o attenuato, il cane conserva il repertorio di comportamenti del lupo." e "Capire l'etologia del lupo significa quindi dare spiegazioni a diversi comportamenti canini." perché non le ritengo più attuali.

Il campo dell'etologia del cane è in continuo sviluppo.

È molto importante tenersi costantemente aggiornati.

Alessandra Bourquin
Copyright (C) 2004-2019 Alessandra Bourquin - All rights reserved